Venerdì 25 Marzo 2011 – Enrico Blanco – Giornale "La Sicilia"

Il capogruppo Pdl alla Provincia: «Una vergogna». Il vicesindaco: «Prima va risanato il debito»

ACI TREZZA. (ACI CASTELLO)– «Acquisire il parcheggio del Marina Palace è una vergogna». così inizia la nota inviata da Gianluca Cannavò (capogruppo del Pdl alla Provincia) sulla mozione approvata nell’ultima riunione del Consiglio comunale di Aci Castello. L’iniziativa è volta a difendere l’operato del consigliere Francesco Scuderi, che ha ufficializzato la sua «uscita» dal Pdl. L’approvazione della mozione è stata, per Scuderi, la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, considerato che aveva mostrato, in passate sedute consiliari, il suo disaccordo rispetto ad altri gruppi della maggioranza. Cannavò, però, ferma l’attenzione sul parcheggio, evidenziando le ventilate vendite di beni, quali Villa Fortuna o Palazzo Russo, per rientrare nei debiti che stanno pregiudicando la possibilità di operare da parte dell’Amministrazione, che fra l’altro «non ha la disponibilità economica di quindicimila euro – precisa sempre Cannavò – per la realizzazione della rampa di accesso al piano superiore del parcheggio Battisti». Il capogruppo Pdl a Palazzo Minoriti, poi, rileva «che il Comune dovrebbe iniziare immediatamente un’azione di recupero delle somme dovute dal Marina Palace, a prescindere dall’acquisizione del parcheggio» e ha invitato il sindaco, Filippo Drago, a «evitare strumentalizzazioni a favore di una politica del buon governo ». «Esistono – conclude Cannavò – tante aree libere dove, attraverso un accordo con i privati, si possono realizzare parcheggi a costo zero». Drago ieri era fuori sede e il vicesindaco Sebastiano Romeo, ha ribadito quanto detto in Consiglio, cioè che «l’Amministrazione prima risanerà il debito e poi penserà agli acquisti». In una nota anche i consiglieri Paolo Castorina e Toni Guarnera, definiscono «l’operazione maldestra e puramente propagandistica e in questo senso comprendendo le dimissioni dal Pdl del consigliere Scuderi, di fronte alla saldatura politica della maggioranza del Pdl–Udc con l’Mpa e di fronte alle molteplici piroette dei consiglieri comunali, che in passato avevano votato contro l’acquisto e che in questa occasione si sono dichiarati favorevoli con giustificazioni risibili». Nella stessa seduta, fra le mozioni presentate, Castorina e Guarnera, riprendendo una polemica sollevata in tv dalla trasmissione «Le Iene» sulla legittimità delle strisce pedonali, hanno invitato l’Amministrazione a coinvolgere magari l’Anci per verificare il problema. Il Consiglio ha anche approvato la mozione presentata da Filippo Russo per alzare il contributo (da 6 a 12.000 euro) alle associazioni della terza età dislocate nelle quattro frazioni del Comune.